Login




Adeguatezza dialitica e follow-up della membrana peritoneale

L’adeguatezza dialitica

presentazione

Figura 1 di 57.



Figura 2 di 57.

  Lo studio  randomizzato e controllato più recente sulla adeguatezza depurativa in DP risale al 2002: ADEMEX

Paniagua 2002 Ademex [1] (full text)



Figura 3 di 57.

  Le linee guida internazionali  più recenti sulla adeguatezza depurativa in DP risalgono al 2006: ISPD Guidelines

Lo WK 2006 [2] (full text)



Figura 4 di 57.

  “Novità”: alla fine dello scorso anno sono state pubblicate le linee guida canadesi sulla adeguatezza in DP

Blake PG 2011  [3] (full text)



Figura 5 di 57.

  “Novità”: nel febbraio scorso sono comparse sul sito del Gruppo di Studio di Dialisi Peritoneale le Best Practice sulla Adeguatezza Dialitica in Dialisi Peritoneale



Figura 6 di 57.

  “Novità”: nel febbraio scorso sono comparse sul sito del Gruppo di Studio di Dialisi Peritoneale le Best Practice sulla Adeguatezza Dialitica in Dialisi Peritoneale

http://best-practices.dialisiperitoneale.org



Figura 7 di 57.

  Una dose dialitica adeguata, costituisce solo una parte dell’adeguatezza clinica in DP



Figura 8 di 57.

  Basi teoriche storiche di una dose dialitica adeguata in DP.

Popovich 1978 [4]

Popovich 1978 [5]



Figura 9 di 57.

  Principali studi osservazionali che tentavano di individuare una dose dialitica ottimale in DP. 



Figura 10 di 57.

  Risultati dello studio Canusa: miglioramento degli indicatori di risultato all’aumento della dose dialitica.

CANUSA 1996 [6] (full text)



Figura 11 di 57.

  Conclusioni dello studio CANUSA: “more dialysis is better”.

CANUSA 1996 [6] (full text)



Figura 12 di 57.

  Ricaduta degli studi osservazionali sulle linee guida.

Linee guida SIN 1999



Figura 13 di 57.

  Principali studi  randomizzati e controllati di intervento sugli effetti della dose dialitica somministrata.



Figura 14 di 57.

  Risultato principale dello studio ADEMEX: nessuna relazione significativa fra dose dialitica e sopravvivenza.

Paniagua 2002 [1] (full text)



Figura 15 di 57.

  Risultato principale dello studio HONG-KONG: nessuna relazione significativa fra dose dialitica e sopravvivenza.

 Lo WK 2003 [7]



Figura 16 di 57.

   Ipotesi per giustificare la mancata relazione fra dose dialitica e sopravvivenza negli studi di intervento: la clerance delle piccole molecole non è idonea a predire l’outcome.

Bargman JM 2006 [8]



Figura 17 di 57.

  Ipotesi per giustificare la mancata relazione fra dose dialitica e sopravvivenza negli studi di intervento: i dati depurativi dei gruppi di controllo erano comunque troppo elevati per determinare un peggioramento significativo degli outcome.

Bargman JM 2006 [8]



Figura 18 di 57.

  Ipotesi per giustificare la mancata relazione fra dose dialitica e sopravvivenza negli studi di intervento: i fattori di comorbilità sono prevalenti nel determinare la sopravvivenza e sono scarsamente influenzati dalla dose dialitica.

Bargman JM 2006 [8]



Figura 19 di 57.

Ipotesi per giustificare la mancata relazione fra dose dialitica e sopravvivenza negli studi di intervento: l’aumento della dose dialitica non determina gli effetti  attesi perché attuato con soluzioni a bassa biocompatibilità.

Bargman JM 2006 [8]



Figura 20 di 57.

  Ipotesi per giustificare la mancata relazione fra dose dialitica e sopravvivenza negli studi di intervento: la presenza di funzione renale residua non permette di evidenziare effetti dell’incrementata dose dialitica.

Bargman JM 2006 [8]



Figura 21 di 57.

  Principali lavori che sottolineano la maggior importanza della FRR, rispetto alla dose dialitica.

Perl J 2009 [9]



Figura 22 di 57.

  Esemplificazione nello studio ADEMEX: separando la dose dialitica dalla FRR, solo quest’ultima si correla alla sopravvivenza.

Paniagua 2002 [1] (full text)



Figura 23 di 57.

  Nei pazienti anurici  assumono importanza significativa la dose dialitica e l’ultrafiltrazione: esemplificazione mediante dati dello studio NECOSAD.

Jansen MA 2005 [10]



Figura 24 di 57.



Figura 25 di 57.

  Linee guida europee 2005: target di adeguatezza dialitica in DP.

Dombros N 2005 [11] (full text)



Figura 26 di 57.

  Linee guida europee 2005: target di adeguatezza dialitica in DP.

Dombros N 2005 [11] (full text)



Figura 27 di 57.

  Linee guida europee 2005: target di adeguatezza dialitica in DP ed importanza della determinazione della clearance creatinina.

Dombros N 2005 [11] (full text)



Figura 28 di 57.

  Una dose dialitica adeguata, costituisce solo una parte dell’adeguatezza clinica in DP



Figura 29 di 57.

  Le linee guida canadesi sulla adeguatezza in DP ribadiscono che una dose dialitica adeguata, costituisce solo una parte dell’adeguatezza clinica in DP

Blake PG 2011  [3] (full text)




Figura 31 di 57.

  Vantaggi della presenza di funzione renale residua: modalità e tempi di misurazione. La presenza di FRR, permette di iniziare DP a dosi ridotte: dialisi peritoneale incrementale.

Blake PG 2011  [3] (full text)



Figura 32 di 57.

  Tempistica di misurazione FRR e indici di adeguatezza presso il centro di dialisi peritoneale di Brescia



Figura 33 di 57.

  Strategie terapeutiche per preservare la FRR in DP.

Blake PG 2011  [3] (full text)



Figura 34 di 57.

  Target depurativi in DP

Blake PG 2011  [3] (full text)




Figura 36 di 57.

  Valutazioni indirette dello stato volemico in DP

Blake PG 2011  [3] (full text)



Figura 37 di 57.

  Best practice europee per la valutazione funzionale della membrana peritoneale.

van Biesen W 2010 [12]



Figura 38 di 57.

  Pubblicate sul sito del Gruppo di Studio di Dialisi Peritoneale le Best Practice sulla valutazione funzionale della membrana peritoneale

http://best-practices.dialisiperitoneale.org



Figura 39 di 57.

Strategie per contrastare l’ipervolemia.

Blake PG 2011  [3] (full text)



Figura 40 di 57.

Strategie terapeutiche per il controllo della pressione arteriosa in DP.

Blake PG 2011  [3] (full text)




Figura 42 di 57.

Strategie per il controllo della dislipidemia in DP.

Blake PG 2011  [3] (full text)



Figura 43 di 57.

Come affrontare la patologia coronarica in DP.

Blake PG 2011  [3] (full text)



Figura 44 di 57.

Aspetti nutrizionali in DP.

Blake PG 2011  [3] (full text)



Figura 45 di 57.

Come affrontare il controllo glicemico in DP.

Blake PG 2011  [3] (full text)



Figura 46 di 57.

Nel febbraio scorso sono comparse sul sito del Gruppo di Studio di Dialisi Peritoneale le Best Practice sulla Adeguatezza Dialitica in Dialisi Peritoneale

http://best-practices.dialisiperitoneale.org



Figura 47 di 57.

Sul sito del Gruppo di Studio di Dialisi Peritoneale sono disponibili le Best Practice sulla Adeguatezza Dialitica in Dialisi Peritoneale, a cura del Dr. Giovambattista Virga.

http://best-practices.dialisiperitoneale.org



Figura 48 di 57.

Indicatori di adeguatezza dialitica.

Problemi di stima  del Kt/V in relazione alla determinazione del volume di distribuzione dell’urea.

http://best-practices.dialisiperitoneale.org



Figura 49 di 57.

Spunti per l’interpretazione dei rapporti fra gli indici di adeguatezza dialitica: Kt/V e Clearance della creatinina.

http://best-practices.dialisiperitoneale.org



Figura 50 di 57.

All’aumentare del peso corporeo si assiste ad una progressiva sovrastima del volume di distribuzione dell’urea in rapporto alla superficie corporea e di conseguenza ad una sottostima del Kt/V nei confronti della clearance della creatinina.



Figura 51 di 57.

Più elevata è la FRR, maggiore è la sottostima del Kt/V nei confronti della clearance della creatinina.



Figura 52 di 57.

Il rapporto clearance creatinina Kt/V si riduce al ridursi della velocità di trasporto peritoneale.



Figura 53 di 57.

Importanza della clearance della creatinina per stimare la rimozione peritoneale di fosforo.

http://best-practices.dialisiperitoneale.org



Figura 54 di 57.

Adeguatezza ultrafiltrativa.

http://best-practices.dialisiperitoneale.org



Figura 55 di 57.

Importanza della tecnica dialitica nella rimozione peritoneale di sodio.

http://best-practices.dialisiperitoneale.org



Figura 56 di 57.

Strategie per mantenere adeguate ultrafiltrazione e rimozione di sodio al variare della FRR e della tecnica dialitica in dialisi peritoneale

http://best-practices.dialisiperitoneale.org



Figura 57 di 57.

Conclusioni delle Best Practice sulla Adeguatezza Dialitica in Dialisi Peritoneale, pubblicate sul sito del Gruppo di Studio di Dialisi Peritoneale.

http://best-practices.dialisiperitoneale.org



BibliografiaReferences

[1] Paniagua R, Amato D, Vonesh E et al. Effects of increased peritoneal clearances on mortality rates in peritoneal dialysis: ADEMEX, a prospective, randomized, controlled trial. Journal of the American Society of Nephrology : JASN 2002 May;13(5):1307-20 (full text)

[2] Lo WK, Bargman JM, Burkart J et al. Guideline on targets for solute and fluid removal in adult patients on chronic peritoneal dialysis. Peritoneal dialysis international : journal of the International Society for Peritoneal Dialysis 2006 Sep-Oct;26(5):520-2 (full text)

[3] Blake PG, Bargman JM, Brimble KS et al. Clinical Practice Guidelines and Recommendations on Peritoneal Dialysis Adequacy 2011. Peritoneal dialysis international : journal of the International Society for Peritoneal Dialysis 2011 Mar-Apr;31(2):218-39 (full text)

[4] Popovich RP, Moncrief JW, Nolph KD et al. Continuous ambulatory peritoneal dialysis. Annals of internal medicine 1978 Apr;88(4):449-56

[5] Nolph KD, Popovich RP, Moncrief JW et al. Theoretical and practical implications of continuous ambulatory peritoneal dialysis. Nephron 1978;21(3):117-22

[6] Adequacy of dialysis and nutrition in continuous peritoneal dialysis: association with clinical outcomes. Canada-USA (CANUSA) Peritoneal Dialysis Study Group. Journal of the American Society of Nephrology : JASN 1996 Feb;7(2):198-207 (full text)

[7] Lo WK, Ho YW, Li CS et al. Effect of Kt/V on survival and clinical outcome in CAPD patients in a randomized prospective study. Kidney international 2003 Aug;64(2):649-56

[8] Bargman JM Rethinking the peritoneal dialysis prescription: results of recent studies. Nephrology (Carlton, Vic.) 2006 Apr;11(2):85-9

[9] Perl J, Bargman JM The importance of residual kidney function for patients on dialysis: a critical review. American journal of kidney diseases : the official journal of the National Kidney Foundation 2009 Jun;53(6):1068-81

[10] Jansen MA, Termorshuizen F, Korevaar JC et al. Predictors of survival in anuric peritoneal dialysis patients. Kidney international 2005 Sep;68(3):1199-205

[11] Dombros N, Dratwa M, Feriani M et al. European best practice guidelines for peritoneal dialysis. 3 Peritoneal access. Nephrology, dialysis, transplantation : official publication of the European Dialysis and Transplant Association - European Renal Association 2005 Dec;20 Suppl 9:ix8-ix12 (full text)

[12] van Biesen W, Heimburger O, Krediet R et al. Evaluation of peritoneal membrane characteristics: clinical advice for prescription management by the ERBP working group. Nephrology, dialysis, transplantation : official publication of the European Dialysis and Transplant Association - European Renal Association 2010 Jul;25(7):2052-62

release  1
pubblicata il  21 marzo 2012 
da Massimo Sandrini
(UO Nefrologia Spedali Civili Brescia)
Parole chiave: Adeguatezza dialitica
Non sono presenti commenti

Per inserire una domanda, segnalare la tua esperienza, un tuo commento o una richiesta di precisazione fai il login con il tuo nome utente e password.

Se non lo sei ancora puoi registrati partendo da qui.

Realizzazione: TESISQUARE®

Per assistenza scrivere al Supporto Tecnico